Terrorismo e instabilità, Turkish taglia le frequenze

Un aereo della Turkish Airlines (photo credit Ozzy Delaney)
di Stefano Campolo

Più di venti attentati terroristici dall’inizio dell’anno e il tentativo di colpo di stato del 15 luglio 2016 a cui è seguita la durissima repressione guidata dal presidente Erdogan stanno presentando un conto salato alla compagnia di bandiera turca. Solo nel primo semestre 2016 Turkish Airlines ha registrato una perdita netta di 644 milioni di dollari, mentre le percentuali di riempimento (il load factor) nel periodo gennaio giugno 2016 sono scese dal 77,2 al 72,5 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A dispetto delle rassicurazioni di pronta ripresa del numero di passeggeri trasportati offerte dal presidente Ilker Ayci al giornale specializzato Aviation Week, Turkish Airlines ha deciso di recente un taglio drastico nella frequenza dei voli verso le destinazioni europee. Dal prossimo orario invernale, in vigore dal 30 ottobre al 25 marzo, le relazioni internazionali in partenza da Istanbul e Ankara verso l’Europa diminuiscono in modo significativo. Complessivamente sono 75 gli scali europei interessati dal calo di frequenze, di cui otto italiani. Per tre di questi, Genova, Pisa e Venezia nell’orario invernale non ci saranno voli Turkish da e per la Turchia. La compagnia ha infatti trasformato le relazioni annuali in relazioni stagionali solo estive. I passeggeri che hanno già prenotato e pagato un volo della Turkish per l’autunno inoltrato potrebbero ricevere la notifica con cui la compagnia aerea offre il rimborso o il cambio di volo.

Ecco nel dettaglio cosa cambia per gli scali italiani dal 30 ottobre:

Istanbul Ataturk – Bari Riduzione da 4 a 3 voli la settimana
Istanbul Ataturk – Catania Riduzione da 7 a 5 voli la settimana
Istanbul Ataturk – Napoli Riduzione da 10 a 7 voli la settimana
Istanbul Ataturk – Roma Riduzione da 4 a 3 voli giornalieri

Istanbul Sabiha Gokcen – Milano Malpensa Riduzione da 7 a 5 voli la settimana
Istanbul Sabiha Gokcen – Roma Riduzione da 7 a 5 voli la settimana

Le seguenti rotte sono state convertite da annuali a stagionali solo estive:

Istanbul Ataturk – Genova In precedenza pianificati 3 collegamenti la settimana
Istanbul Ataturk – Pisa In precedenza pianificati 5 collegamenti la settimana
Istanbul Sabiha Gokcen – Venezia In precedenza pianificati 4 collegamenti la settimana

Il taglio delle relazioni sulle rotte europee fa seguito alla riduzione delle frequenze sulle rotte intercontinentali. Una decisione che Turkish aveva già preso a fine agosto.

 

0 Comments