Fulmini sulla puntualità Lufthansa

  • On 15 Giugno 2018
Un Airbus A350 esce dall’hangar. Da gennaio a maggio Lufthansa ha dovuto controllare decine di aerei colpiti da fulmini
di Stefano Campolo

Un periodo anomalo di tempeste elettriche sulla Germania è la causa del peggior record mensile di puntualità fatto registrare da Lufthansa negli ultimi due anni. In Germania i primi cinque mesi del 2018 hanno visto abbattersi più fulmini che nell’intero anno precedente. L’aeroporto di Monaco, il secondo più trafficato del Paese, in più occasioni ha dovuto sospendere le operazioni a causa del maltempo. Gli aerei della compagnia di bandiera tedesca sono stati colpiti in media tre volte la settimana. Ogni volta che un apparecchio viene colpito da un fulmine deve essere sottoposto a controlli per garantirne la sicurezza. Attività che lasciano fuori servizio ogni aereo fino a sedici ore.

A maggio, quasi il 35 per cento dei voli dell’intero gruppo Lufthansa non è riuscito ad arrivare entro 15 minuti dall’orario programmato, la peggiore performance mensile dal 2016 secondo i dati forniti dalla compagnia di pianificazione dei voli OAG. Inoltre, il 3,3 per cento dei voli è stato cancellato, la percentuale più alta quest’anno.

La situazione è stata esacerbata da una serie di scioperi dei controllori del traffico aereo in Francia e in Italia che hanno compromesso la puntualità di diversi vettori, in particolare per i voli tra l’Europa settentrionale e il Mediterraneo.

0 Comments