Ryanair, meno bagagli a bordo per ridurre i ritardi

Aereo in fase di rifornimento (photo credit Ryanair)
di Stefano Campolo

Dal 1 di novembre la norme Ryanair sui bagagli cambiano in modo significativo. Le principali novità sono due: solo chi acquista un imbarco prioritario potrà portare due pezzi di bagaglio a mano in cabina; la franchigia di peso delle valige imbarcate passa da 15 a 20 chili e il costo scende da 35 a 25 euro. Ryanair tenta così di ridurre il numero di ritardi, cresciuto da quando tre anni fa ha allentato la morsa sui bagagli a mano che è possibile portare con sè a bordo. L’introduzione del secondo pezzo oltre al trolley, in genere una borsa o la valigetta con il computer, ha come conseguenza il rallentamento delle operazioni di imbarco a causa dello spazio limitato nelle cappelliere, soprattutto sui voli più affollati. Sempre più spesso, la lentezza delle operazioni di imbarco comporta la perdita dello slot di partenza, cioè la fascia oraria assegnata a ciascun volo dall’aeroporto (in genere 5 minuti) entro cui l’aereo deve lasciare il gate di imbarco, fare il taxing e decollare. Se la perdita dello slot non ha conseguenze rilevanti negli aeroporti minori, diventa invece problematico dove il traffico è molto intenso. Il volo dovrà infatti attendere che la torre di controllo liberi uno spazio tra decine di aerei in partenza e in arrivo. In questi casi ritardi di 20, 30 o 60 minuti si accumulano facilmente con ripercussioni dirette anche sui successivi voli assegnati a quell’aereo.

Ecco perché Ryanair ha deciso di incoraggiare i propri clienti ad acquistare l’imbarco della valigia, riducendone il prezzo e limitando il numero di bagagli da portare in cabina a un pezzo, tranne a chi ha acquistato l’imbarco prioritario.

Di seguito tutte le novità introdotte a partire dal prossimo 1 novembre:

  • La franchigia del bagaglio registrato aumenterà: da 15kg a 20kg per tutti i bagagli
  • La tariffa standard per il bagaglio registrato sarà ridotta: da €35 a €25 per il bagaglio da 20kg
  • Solamente i clienti che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario (tra cui le tariffe Plus, Flexi Plus e Family Plus) potranno imbarcare due bagagli a mano in cabina
  • Tutti gli altri clienti (senza Imbarco Prioritario) potranno trasportare in cabina il bagaglio più piccolo mentre il più grande sarà collocato in stiva gratuitamente al gate d’imbarco.
  • L’Imbarco Prioritario costa 5 euro al momento della prenotazione, oppure 6 euro se aggiunto alla prenotazione attraverso l’applicazione Ryanair fino ad un’ora prima della partenza del volo.
  • Sui voli più frequentati e in alcuni periodi dell’anno come Natale, Pasqua e d’estate, Ryanair prevede di applicare un supplemento di 10 euro.

Ai gate di imbarco Ryanair prevede di dividere i passeggeri in due file: clienti con Imbarco Prioritario/2 bagagli e clienti senza Imbarco Prioritario/1 solo bagaglio. Le nuove norme si applicheranno a tutti i voli a partire dal 1 novembre, anche per i passeggeri che hanno prenotato prima di quella data. I passeggeri che si rifiutano di mettere in stiva il bagaglio più ingombrante non saranno ammessi a bordo, non potranno partire e non avranno diritto a nessun rimborso.

Rimangono inalterate le regole per chi parte con neonati (da 0 a 23 mesi che viaggiano in braccio e senza posto assegnato), i cui genitori potranno portare a bordo una borsa aggiuntiva fino a 5 chili.

Maggiori informazioni sulle regole e sulla franchigia dei bagagli a mano Ryanair le trovate qui

 

0 Comments