Miami airport, l’evoluzione dell’app

Due screenshot di MIA, l’app dell’aeroporto di Miami
di Stefano Campolo

Le tradizionali app aeroportuali non hanno alba se stai volando, se sei in aeroporto, a casa o in treno, con quale mezzo raggiungi l’aeroporto o quello che vuoi fare una volta nel terminal​. Sono di fatto applicazioni-vetrina, in grado di presentare i servizi di un aeroporto ma passive e indifferenti ai comportamenti dell’utente.
L’aeroporto di Miami ha fatto da tempo una scelta diversa: apparsa a fine novembre 2014 MIA Airport Official è stata completamente trasformata nella versione 2.1 rilasciata ai primi di marzo 2016. Disegnata da SITA azienda leader nella creazione di prodotti software e ad alta tecnologia per l’aviazione, l’applicazione utilizza sensori Bluetooth – per fornire le informazioni giuste alle persone giuste, quando e dove ne hanno bisogno.

L’applicazione è progettata per essere un assistente di viaggio personale per i passeggeri e per tutti gli utenti aeroportuali: offre ai viaggiatori aggiornamenti personalizzati, indicazioni e suggerimenti in base alla loro posizione e al bisogno, attraverso un’interfaccia estremamente intuitiva.

L’utente che apre l’applicazione a Miami accederà a informazioni diverse rispetto all’utente che apre la stessa applicazione a Roma, Mosca o Bangkok. Disponibile per i dispositivi iOS e Android (su Apple store e Google Play), l’app dà il meglio di sé all’interno dell’aeroporto di Miami, coperto con oltre 500 sensori Bluetooth: man mano che l’utente procede all’interno dei terminali, l’applicazione fornisce informazioni e supporto: aggiornamenti sul gate di partenza, orari dei voli e raccolta dei bagagli, così come cibo nelle vicinanze e punti vendita, offrendo prioritariamente suggerimenti in base alla posizione corrente.

Inoltre, l’applicazione presenta le più accurate e aggiornate mappe interne. E con le funzionalità ‘blu-dot’, rotazione della mappa, turn-by-turn, ‘volte Walk’ e ‘vicino a me’ , permette ai passeggeri di individuare rapidamente qualsiasi cosa all’interno dell’aeroporto.

 

0 Comments