Enac chiede ad Air Italy di fornire informazioni gratuite

  • On 14 Febbraio 2020
di Stefano Campolo

Sulla vicenda Air Italy interviene Enac chiedendo di fornire informazioni rapide, puntuali e gratuite. All’ente nazionale di regolazione del settore sono arrivate segnalazioni di passeggeri, agenzie di viaggio e rivenditori che hanno sperimentato l’impossibilità di mettersi in contatto con la compagnia aerea per sapere in che modo potranno effettuare il viaggio programmato o essere riprotetti.

“In merito alle segnalazioni ricevute da alcuni passeggeri, sia sulle difficoltà ad avere informazioni precise da Air Italy, sia sul costo del numero telefonico messo a disposizione dalla compagnia, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa di aver già preso contatti direttamente con i liquidatori della società”, si legge in una nota.

“L’Enac ha chiesto ad Air Italy di fornire ai passeggeri in possesso di biglietti emessi dal vettore, informazioni chiare, puntuali e gratuite sulle procedure da seguire per i rimborsi e le altre tutele previste dal Regolamento Comunitario numero 261 del 2004. L’Enac continuerà il monitoraggio su Air Italy al fine di verificare l’adozione di tutte le iniziative a tutela dei diritti dei passeggeri”.

Nei giorni scorsi un agente di viaggio dalla provincia di Catania ha scritto denunciando le difficoltà di contattare la compagnia: “provate a contattare uno dei numeri di telefono che c’è scritto nel comunicato, per lo più anche a pagamento, dopo una attesa telefonica, direi anche costosa, una voce registrata ti invita a richiamare in un altro momento e ti butta giù la linea. Direi davvero che questa situazione è molto imbarazzante, perché noi che facciamo questo mestiere dovremmo essere informati per primi dalla stessa compagnia con un comunicato scritto sulle procedure esatte da applicare per poter riproteggere i propri clienti a cui abbiamo venduto i loro biglietti, ed invece il nulla… i clienti già abbastanza irritati per quanto accaduto ad Air Italy rischiano di avere in tasca dei biglietti aerei già pagati e non più validi per lo più anche molto costosi”.

Occorre denunciare, prosegue l’agente che è vero che la Compagnia Aerea ha comunicato il rimborso totale dei biglietti acquistati o l’eventuale riprotezione ma non ha spiegato come riproteggere  i clienti”. Non c’è, “nessun numero a disposizione, anche quelli dei commerciali e direzionali rispondono”.

0 Comments