Dubai: la frontiera si passa con gli occhi

  • On 14 ottobre 2018
I nuovi tunnel per il riconoscimento facciale al terminal 3 dell’aeroporto di Dubai
di redazione

All’aeroporto di Dubai sarà possibile passare la frontiera senza mostrare il passaporto. Al terminal 3 sono in corso di installazione nuovi varchi automatici che riconoscono l’iride del viaggiatore, la confrontano con un database e danno il via libera al passaggio.

Il nuovo sistema di controllo passaporti sarà disponibile al momento solo per i passeggeri di First e di Business Class ed è attualmente ancora in fase di test. Mercoledì 10 ottobre, circa 20 passeggeri hanno utilizzato senza particolari intoppi il nuovo sistema di controllo dei passaporti.

Per attivare il sistema, i passeggeri si avvicinano al cancello e devono rimanere fermi per qualche secondo mentre il “tunnel intelligente” scansiona l’iride. Subito dopo, il passeggero continuerà a camminare in avanti, mentre un ‘confine biometrico’ effettuerà una scansione 3D del volto dei passeggeri. Il sistema controlla quindi il modello 3D che ha creato con un database di riconoscimento facciale. L’intero processo richiede solo pochi minuti, circa la metà del tempo impiegato dal controllo manuale e non vi è alcuna interazione umana durante il controllo.

Questo modello lascia ben sperare i gestori dei grandi aeroporti alle prese con lunghe attese ai controlli passaporti. Anche se non è ancora chiaro come sarà comparabile, il sistema è ancora nelle sue fasi iniziali, non dover presentare il passaporto potrebbe essere una mossa nella giusta direzione. I sistemi attualmente in uso, infatti non sono utilizzati dalla gran parte dei passeggeri. A Londra-Heathrow o a Gatwick, per esempio, gli E-gates sono quasi sempre vuoti: sono riservati ai soli passeggeri che hanno il passaporto elettronico, il che già restringe di molto la loro efficacia. Inoltre, funzionano con un software molto delicato che necessita di una costante interazione umana per risolvere i continui problemi di scansione.

Oltre che rendere più snelle le operazioni di controllo negli aeroporti, l’uso del riconoscimento facciale potrebbe rivelarsi uno strumento utile a bloccare il fiorente mercato dei passaporti falsi.

La nuova area di controllo dei passaporti a Dubai continuerà a rendere più efficiente il flusso dei passeggeri per uno degli aeroporti più trafficati al mondo. Solo ad agosto, l’hub degli Emirati Arabi Uniti ha visto transitare oltre 8,37 milioni di passeggeri.

Allo stato attuale, i passeggeri in arrivo e in partenza da Dubai, possono utilizzare i nuovi E-Gates purché i loro passaporti siano stati verificati al loro primo ingresso nel paese.

0 Comments