Bari, nuovi accessi automatizzati

L’atrio dell’aeroporto di Bari Palese

di Stefano Campolo

Dal 22 maggio nell’aeroporto di Bari entra in funzione il nuovo sistema automatizzato per l’accesso dei passeggeri ai controlli di sicurezza e alle aree d’imbarco. Il nuovo sistema utilizza lettori ottici delle carte d’imbarco con porte automatiche e si compone di 6 varchi, dei quali 3 riservati ai passeggeri in partenza con vettori low cost, 2 ai passeggeri in partenza con vettori tradizionali e 1 dedicato a chi utilizza la corsia Fast Track

Per accedere all’area imbarchi i passeggeri dovranno scansionare la carta d’imbarco, sia cartacea, su smartphone o tablet, al varco automatico e il sistema, verificata la validità del titolo di viaggio, abilita o meno il successivo accesso. Una seconda scansione della carta d’imbarco è prevista nelle postazioni per il controllo sicurezza dove sono stati installati altri lettori. Questa seconda lettura, tuttavia, ha solo fini statistici e di campionatura dei tempi di attesa ai varchi.

Con l’introduzione del nuovo sistema la società di gestione dell’aeroporto si attende un miglioramento degli standard di servizio. Inoltre dovrebbe assicurare un incremento dei livelli di sicurezza. Per agevolare l’utilizzo corretto delle nuove procedure, Aeroporti di Puglia ha previsto la presenza di operatori ai tornelli nel primo periodo d’introduzione del sistema. I facilitatori avranno il compito di fornire informazioni e assistenza ai passeggeri che ne dovessero avere necessità.

L’adozione del sistema automatizzato dei controlli è prevista successivamente anche all’aeroporto del Salento di Brindisi.

 

0 Comments