BA2119: come viaggeremo tra 100 anni

  • On 5 Luglio 2019
di Stefano Campolo

Quali saranno i mezzi di trasporto aereo tra un secolo? E come sarà la nostra esperienza di viaggio? Domande affascinanti a cui British Airways, in occasione del suo centenario, prova a rispondere con un’approfondita ricerca globale commissionata a quaranta studenti post-laurea del Royal College of Art.

La compagnia britannica ha allestito la mostra “BA 2119: Flight of the Future”, un’esibizione unica nel suo genere, provando a ipotizzare il futuro dell’aviazione. Alla Saatchi Gallery di Londra dal 1° al 26 agosto sarà possibile spingere i confini dell’immaginazione ed esplorare come le generazioni future circumnavigheranno il globo in un mondo di propulsione avanzata, iper personalizzazione, automazione, intelligenza artificiale, trasporto modulare, sostenibilità ambientale, salute e intrattenimento.

Gli studenti hanno elaborato il progetto per immaginare il futuro del volo sia in forma digitale che fisica attraverso tre obiettivi: aereo, esperienza e persone. La mostra riconosce che il desiderio e la capacità di viaggiare è destinato a crescere e si concentra sulla sostenibilità e sulla tecnologia per guidare il cambiamento.

Accanto alle installazioni ci sarà un’esperienza di realtà virtuale – intitolata Named Fly – che in otto minuti traccia la storia del volo e guarda al futuro. Named Fly, è un’esperienza interattiva, full motion, multisensoriale che traccia il rapporto tra l’umanità e il volo. Fly consente ai visitatori di viaggiare nel tempo, dalle prime immaginazioni di Leonardo da Vinci e del suo ornitottero, al successo dei Fratelli Wright a Kitty Beach, al primo volo passeggeri inaugurale a Parigi. Gli utenti sperimenteranno la sensazione di stare a bordo del Concorde, del nuovissimo Airbus A350 e sugli apparecchi di un futuro per il momento solo immaginato.

L’ingresso alla mostra è gratuito mentre l’esperienza di realtà virtuale costa 20 sterline e deve essere prenotata e acquistata in anticipo sul sito www.ba.com/ba2119.

0 Comments