Aegean, la qualità è tutta nei dettagli

  • On 14 luglio 2018
Cabin crew Aegean Airlines (photo credit Aegean)
di Stefano Campolo

Da tempo ero incuriosito da Aegean Airlines, ma il livello di prezzi superiore del 20-25 per cento rispetto ad altre soluzioni di collegamento tra Italia e Grecia mi hanno sempre disincentivato a salire a bordo dei suoi aerei. La principale compagnia aerea greca negli ultimi anni si è ritagliata uno spazio positivo sui media, non solo specializzati, per aver saputo crescere contando su capitali privati e un modello di business Full Service Carrier. Entrambi aspetti inconsueti: il primo perché in Grecia la maggior parte delle esperienze di questo genere sono fallite, la seconda perché già all’epoca in cui è stata fondata Aegean si capivano le strade che stava prendendo il trasporto aereo in Europa a pochi anni dall’introduzione della deregulation e del mercato unico. Se nel 1999 era considerato rischioso proporre un servizio tradizionale per una compagnia aerea che puntava al mercato regionale con voli di corto e medio raggio e senza collegamenti intercontinentali, proseguire su questa linea nel decennio successivo era quanto meno azzardato. Oltre tutto senza il sostegno di capitali pubblici che all’epoca andavano ancora a Olympic Airlines (Olympic Airways fino al 2003), compagnia di bandiera controllata dal governo.

Invece, non è solo sopravvissuta allo tsunami delle low cost, la compagnia greca è cresciuta al punto da diventare l’unico approdo possibile quando nel marzo del 2009 il governo greco annunciò di porre fine a 37 anni di controllo pubblico e la cessione di Olympic Airlines al principale fondo di investimento greco che nel settembre di quell’anno la rilanciò con il marchio Olympic Air. La fusione con Aegean avvenne qualche anno dopo, nell’ottobre del 2013, dopo tre anni di tentativi e la soluzione delle barriere poste dalla Commissione europea per contrastare il monopolio del trasporto aereo. Del resto, i numeri erano tutti contro Olympic. La compagnia governativa nell’anno della chiusura contava circa 40 aerei, serviva 50 destinazioni con due basi ad Atene e a Londra Heathrow e impiegava 8.500 persone. Oggi Aegean riesce a servire oltre 90 destinazioni in Europa con 61 aerei e uno staff che non supera le tremila unità.

Ma non è solo l’efficienza ad aver contraddistinto Aegean. Nella sua storia recente, la qualità complessiva dei servizi offerti a terra, a bordo e on line ha fatto guadagnare diversi riconoscimenti alla compagnia, nominata miglior vettore regionale dal 2011 al 2013 e nel 2017 da Skytrax ed eletta compagnia regionale dell’anno nell’ambito del Air Transport News Awards nel 2014. Skytrax, azienda privata che ha sviluppato un sistema di certificazione per valutare i servizi e i prodotti del trasporto aereo considerato oggi uno standard di riferimento, assegna quattro stelle su un massimo di cinque a Aegean (per fare un paragone, Alitalia ne ha 3, Qatar Airways azionista di Air Italy ne ha 5). Risultano molto buoni i punteggi in tutte le aree osservate, con dati leggermente più alti per il prodotto e il servizio a bordo.

C’erano insomma diversi motivi di curiosità che avrei voluto soddisfare. L’occasione è arrivata in estate, quando ho dovuto interrompere per qualche giorno un periodo di vacanza a Rodi. Rientrando su Roma la mattina presto, il volo più rapido e più economico era offerto in combinazione da Olympic Air e Aegean con cambio ad Atene. Ecco il resoconto dettagliato.

Compagnia Aegean Airlines

Rotta da Rodi a Roma Fiumicino via Atene

Distanza Rodi – Atene 250nm o 401km

Distanza Atene – Roma 586nm o 1.086km

Voli OA 201 e A3 650

Aereo Airbus A321 in entrambi i casi

Programma Fedeltà Miles & Bonus

Classe
Economy posto 3A da Rodi ad Atene e 5A da Atene a Roma poi cambiato in 6A su richiesta di un’assistente di terra per consentire a una famiglia con bambini di rimanere unita.

Durata del volo da Rodi Un’ora con partenza e arrivo in orario. Le statistiche di Flightstats indicano che il primo volo del mattino accumula spesso ritardi superiori ai 30 minuti.

Durata del volo da Atene a Roma 1h 45 min con partenza ritardata di 41 minuti e arrivo in ritardo di 15.

Spazio tra i sedili e comfort
31 pollici, pari a 78,74 centimetri, la misura standard per questo tipo di aereo. Chi è abituato alle costrizioni delle low cost, apprezzerà comunque il senso di spazio intorno a sé. Solo chi è alto più di un metro e novanta rischia di toccare con le ginocchia lo schienale di fronte. I sedili sono morbidi e comodi, ben foderati e puliti.

Configurazione posti
3-3 su 35 file, per un massimo di 212 passeggeri. Le prime file sono riservate ai clienti business e grazie a delle paratie mobili che sostengono una tendina, il numero dei posti per questa classe è estremamente variabile rendendo molto flessibile la compagnia. Nelle file destinate alla business la seduta centrale (posti B ed E per intendersi) non viene venduta e il posto viene attrezzato con un tavolino mobile che offre un po’ di comodità e di spazio aggiuntivo ai passeggeri. L’aspetto negativo è che il tipo di sedili e lo spazio tra le file è identico alla classe economica.

Biglietto e prenotazione
Acquistato sul sito web della compagnia. La conferma dell’acquisto con il codice e il biglietto elettronico è arrivata in pochi minuti, seguita a stretto giro di posta dalla fattura. Possibile l’acquiasto anche tramite applicazione.

Assistenza clienti
Il servizio è rapido, cortese ed efficiente. Nella fretta della prenotazione non mi sono accorto di aver sbagliato mese, scegliendo una partenza a luglio invece che a giugno. Ho cercato sul sito web e trovato quasi subito il numero di telefono per i contatti dall’Italia. Prima sorpresa, il numero ha il prefisso di Roma, quindi il costo è di una telefonata normale e non quello per servizi speciali (i numeri che cominciano per 89 per intenderci). Mi sono armato di pazienza prevedendo una lunga attesa al call center con la speranza poi di riuscire a capirci in inglese tra due persone di lingue madri differenti e con accenti molto diversi tra loro. Invece, seconda sorpresa, al quarto squillo ha risposto una donna che in italiano perfetto (terza sorpresa), pur con l’accento greco, mi ha ascoltato con pazienza, si è fatta dare gli estremi del biglietto, lo ha ritrovato sul terminale e dopo un paio di minuti è riuscita a cambiare la data, spostandola indietro di un mese. Nei successivi cinque minuti è arrivata l’email di conferma con il biglietto modificato. Chapeau!

Check-in
Disponibile on line da 48 ore a 30 minuti prima del volo attraverso il sito web o l’applicazione. Chi si registra lasciando il numero di telefono o l’email riceverà una notifica via sms o posta elettronica con l’avviso di apertura del check-in e il collegamento ipertestuale alla pagina per ottenere la carta d’imbarco. Il posto è assegnato automaticamente, per scegliere i posti nelle file davanti è necessario pagare un sovrapprezzo che varia da 5 a 22 euro a seconda della tratta.

Bagagli
Limite di peso di 8 chili per un pezzo di bagaglio a mano in cabina con un biglietto economy e di due pezzi da 8 e 5 chili ciascuno con il biglietto business. Le misure accettate del bagaglio sono 56X45X25 cm. In aggiunta è possibile portare a bordo un oggetto personale tra i seguenti: borsa, borsa per il computer portatile, o zaino di medie dimensioni. Su tutti i voli effettuati con il Bombardier DH8 di Olympic Air le dimensioni si riducono a 55x40x23 cm.

Per i bagagli in stiva, non sono previsti con la tariffa GoLight, è possibile registrarne uno fino a 23 chili con la tariffa Economy Flex, due da 32 chili con la tariffa business. Infine per chi aderisce al programma Miles & Bonus in classe economica può imbarcare una valigia da 23 chili con la tariffa GoLight, due valigie da 23 chili con tariffa Economy Flex e tre valigie da 32 chili con tariffa business. Informazioni dettagliate e aggiornate le trovate qui.

Imbarco
L’aeroporto di Rodi non dispone di ponti per l’accesso diretto, quindi si sale a bordo dopo un breve percorso in autobus dal termina. Ad Atene sono 15 i gate che dispongono di ponte e il volo per Roma era tra questi.
Le notifiche push di Aegean (previa registrazione del telefono o dell’email) sono essenziali, per tempo e precise. Sono arrivate per l’apertura del check-in on line, per ricordare l’orario di partenza e per informarmi di un cambio di gate. Niente fronzoli o peggio pubblicità ma solo le informazioni di cui avevo necessità.

Condizioni dell’aereo
Per entrambi i voli l’aereo assegnato era un A321. L’anzianità di quello da Rodi era di 10,2 anni, la cabina era pulita e in ordine. Quello in servizio tra Atene e Roma aveva 9,2 anni. L’età media della flotta Aegean è di 9,6 anni.

 

Safety video
Interpretato da piloti e assistenti e diffuso sui monitor generali in cabina, ripetuto in greco e inglese, ma non sono accompagnati dalla dimostrazione dal vivo delle assistenti. Abbiamo visto di meglio.
Gli assistenti di volo sono però molto attenti a far rispettare le procedure di decollo e atterraggio. Mi son fatto riprendere in entrambi i casi per aver dato indossato le cuffiette auricolari.

Intrattenimento
Gli Airbus A321 sono dotati di schermi a scomparsa ma vengono utilizzati solo per la trasmissione del video sulla sicurezza all’inizio e per riportare le informazioni di volo come velocità e distanze, in seguito. In un’era in cui la maggior parte delle persone non stacca gli occhi dal proprio tablet o smartphone in effetti ha poco senso acquistare licenze per ritrasmettere film o serie televisive, specie per La rivista ufficiale della compagnia, Blue, è un corposo bimestrale in inglese.

Servizio
Impeccabili nella loro divisa, gli assistenti di volo dimostrano grande cortesia sia a terra che a bordo e molta disponibilità a risolvere i piccoli problemi dei viaggiatori, per la maggior parte vacanzieri: dallo spazio per il bagaglio che non si trova alla richiesta delle coppie o dei genitori di cambiare posto per restare vicini, hanno un momento di attenzione e un sorriso per tutti.

Food & Drink
Le caramelle offerte da un cestino subito dopo l’imbarco rimandano a un’era in cui volare era un privilegio di pochi e quei pochi venivano trattati bene. Una piccola attenzione che è un massaggio dell’ego e un ottimo benvenuto per chi non ha mai volato con Aegean. La compagnia, come sottolineato in premessa è una FSC quindi, indipendentemente dal biglietto acquistato e dalla classe in cui viaggiate, vi vengono offerti colazione o spuntino a seconda dell’ora e della durata del volo. Come pasto viene servita una versione aerea del burek, il fagotto di pasta brick farcito alla ricotta e cotto al forno di origine turca e greca. Riscaldato al microonde la pasta brick o il suo surrogato diventa molla e il formaggio è semplicemente insapore. Va meglio con lo yogurt accompagnato dal miele, un prodotto che si trova comunemente nei supermercati greci e oggettivamente più facile da conservare e servire. Come bibite ci sono tre succhi (mela, arancia, pomodoro), acqua tonica, vari soft drink, caffè, tè e birra. Chi ha particolari esigenze di carattere medico o religioso, può richiedere un pasto personalizzato on line all’atto della prenotazione o del check-in.
Da notare infine che Aegean fa la raccolta differenziata dei rifiuti già a bordo. Al ritiro il contenitore di cartone con cui viene servito il pasto viene separato da posate e bicchieri in plastica.

Frequenza
Da Rodi ad Atene Aegean opera sette voli al giorno non stop nel periodo estivo con prezzi da 43,55 euro a tratta, da Atene a Roma ci sono tre voli al giorno con prezzi che partono da 47,69 euro per singola tratta.

Internet
Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi direttamente al sito web della compagnia. Il sito è in greco, inglese, tedesco italiano, francese, spagnolo e russo.

Testato da
Stefano Campolo il 29 giugno 2018.

0 Comments