A Fiumicino apre ristorante a tempo

Il nuovo ristorante Attimi, al Terminal E dell’aeroporto di Fiumicino
di Stefano Campolo

Mangiare bene, anche in poco tempo e non perdere l’aereo. E il concetto alla base del nuovo ristorante aperto da gennaio al Terminal E dell’aeroporto di Fiumicino.  Si chiama “Attimi by Heinz Beck”,ed è frutto della collaborazione del noto chef della “Pergola” con Chef Express, la sussidiaria della ristorazione del gruppo Cremonini.

L’attenzione per il tempo caratterizza questa esperienza culinaria: sono stati creati tre diversi “menu a tempo” da 30, 45 o 60 minuti, declinati in base a quanto il cliente può aspettare in attesa della partenza e con delle grosse clessidre che sul tavolo scandiscono il passare del tempo e permettono agli avventori di sapere quando è ora di dirigersi al gate d’imbarco. I passeggeri che hanno fretta o desiderano un’alternativa ai piatti offerti sui voli di linea c’è anche la possibilità di ordinare un “take away”.

Il lavoro di Heinz Beck per questo nuovo ristorante nasce dall’analisi delle abitudini alimentari dei viaggiatori. Alcune sono correlate ai ritmi esasperati del quotidiano, altre derivano da stili di vita più o meno condizionati dagli stessi. Privilegiare qualità e originalità, per contrapporsi alla sempre crescente standardizzazione degli ingredienti e dei sapori a livello globale, è l’obiettivo del nuovo ristorante “Attimi” che si colloca in un ambiente, quello della nuova area di imbarco E di Fiumicino, dove è elevata la ricerca dell’eccellenza in termini di offerta. In contrapposizione a tutto questo lo chef introduce un modo di nutrirsi quando si viaggia assolutamente innovativo, in cui equilibrio, modernità, salute e gusto sono le parole chiave.

Il nuovo ristorante, con la sua superficie di 260 mq, dispone di 70 posti a sedere ed è situato nella food court della nuova area di imbarco E (voli extra Schengen), al livello superiore nell’area partenze dopo i controlli di sicurezza. Si tratta di una nuova infrastruttura di volo, 90.000 metri quadrati, realizzata per accogliere fino a 6 milioni di passeggeri in più all’anno, offrendo il meglio del Made in Italy.

 

0 Comments